Una firma contro la droga
© 2009 . All rights reserved.

Una firma contro la droga

Si! Finalmente! La mia gioventù ha sempre avuto delle lacune, e colmarle o almeno riempirle un po’, fa sempre piacere. Fatto sta che andando alle superiori a Firenze, ogni tanto alla stazione incontravo un banchetto con dei simpatici ragazzi che avvelenevano la mia innocenza con una fatidica frase: “Mi metti una firma contro la droga?”. Una volta chiesi pure loro a cosa serviva una firma contro la droga e sono stato insultato.

Bene. Ero piccolo e stupido, e non avevo ancora le conoscenze che ho oggi. Chiedo perdono. Ma oggi mi rifaccio e condivido con voi quello che ho scoperto. Bene, intanto partiamo dicendo chi c’è dietro questi ragazzi: 01702160985. Questo è il codice fiscale della Cooperativa di Solidarietà Lautari S.C. Sociale Onlus. Il titolare di questa cooperativa? Un certo Giovanni (per gli amici Gianni) Bonomelli. Uhm… Come dite? Ne avete già sentito parlare? Mica sarà lui?

Ho visitato un po’ di forum, letto centinaia di commenti e trovato testimonianze come questa. Non posso andare direttamente a visitare questa cooperativa, ma da ciò che ho letto posso evincere un po’ come funziona questa pseudo-cooperativa. In pratica c’è una sede centrale a Pozzolengo e altre succursali in paesi come Roma, Firenze, Carpi, Imperia, Pordenone e Como. Qua ci sono dei centri dove apparentemente vengono ospitati tossicodipendenti che hanno bisogno di aiuto. Non nego che ho trovato commenti di persone, che pur non smentendo ciò che sto per raccontarvi, affermavano di aver trovato comunque un aiuto. Il meccanismo però pare essere il seguente: questi ragazzi sono spediti nelle città con dei banchetti per attirare la gente. Con la scusa di una totalmente inutile firma contro la droga (?!), si fanno fare delle offerte. Sono addestrati per controbattere le più comuni obiezioni  e alla fine della giornata devono riportare a casa circa 600 euro. Dove finiscono questi soldi? Avete presente il caro Bonomelli?

Come ho già detto, non ho la possibilità di verificare praticamente queste affermazioni, ma ho letto veramente centinaia di commenti e sono troppe le coincidenze e i punti in comune, per trattarsi di una gigantesca bufala. Pare che qualcuno effettivamente tragga giovamento da questa vita, perché “è sempre meglio che drogarsi”, ma personalmente reputo veramente scabroso assoldare un esercito di persone con evidenti problemi, facendo leva sulla loro debolezza, per trarre un profitto. Pare che legalmente siano in regola, perché nonostante siano una cooperativa no-profit, non è vietato chiedere un’offerta spontanea.

La parte che reputo più inumana, sono i molteplici commenti che testimoniano ripercussioni su chi non portava a casa la tassa giornaliera. Ripercussioni fisiche. E’ un caso molto particolare questo, perché necessiterebbe di un approfondimento che solo chi ha dei mezzi più efficaci può fare. Un programma tipo Striscia la Notizia o Le Iene.

E se non avessi paura di vedere tanti Cucchi…

Che ne so, la Polizia?


Condividi

35 Comments

  1. Buah

    Ops, arrestato Bonomelli per stupro ad una sedicenne ospite della comunità e indagato per omicidio. Davide Lodi che va in tv a dire di essere estraneo ai fatti. Maddai! Ma a chi volete darla a bere? Tutto marcio li dentro. Davide ti ricordi di me? sono quello che tu hai pestato a sangue quando ho cercato di scappare dalla struttura. Non ti puoi ricordare di tutti quelli che hai preso a pugni, vero?

  2. valerietta

    ciao morte il nome gia e tutto un programma mi dispiace per te ma e un anno che sono fuori della comunita e sto bene ripeto anche grazie alla lautari!! devo pensare che magari quello che non sta bene sei tu!!! se hai tutta quella cattiveria dentro di augurare la morte a una persona!! comunque io sto bene e mi sto rifacendo una vita!! sicuramente adesso sono molto piu felice di te!!

  3. valeria

    io sono una ragazza che è stata alla lautari 6 anni adesso stò bene e ringrazierò sempre questa comunità per quello che ha fatto per me

    • la Morte

      era meglio se morivi o verme fallito.succhiavi le cappelle per la roba,o tossica non ci uscirai mai……e quando ti rifarai(se nonl’hai già fatto)morirai di overdose perchè sei pulita.ahahahahah
      SPAZZATURA AMMAZZATI

  4. Pistolesi robert

    Oggi o condiviso la solidarietà per tutti i ragazzi che purtroppo anno imboccato un tunnel che ti costringe sempre ad andare avanti affinché non trovi una luce che ti apre gli occhi,che ti riporti indietro col tempo e ti fa sentire il profumo della tua famiglia e della società che ti circonda.inbocca al lupo a tutti i ragazzi sfortunati.

  5. Alice

    Quante cattive insinuazioni.. ..passo da anni davanti ad un banchetto che mi chiede puntualmente di mettere una firma contro la droga e qualche giorno fa mi sono fermarmata. Questi giovani hanno ben spiegato a cosa servono le offerte e hanno condiviso la propria esperienza personale.. beh, mi pento di non essermi fermata prima!

  6. Francesco

    Proprio stasera ho incontrato due soggetti con un banchetto che chiedevano UNA FIRMA CONTRO LA DROGA. A parte la genericità della richiesta mi sono sembrati due tossici ancora da curare. Alla mia domanda su cosa intendessero per CONTRO LA DROGA e dove andasse a finire il contributo che alla fine chiedevano sono entrati in confusione. Dopo questo inquietante incontro ho indagato su questa ONLUS e da quanto ho scoperto mi pare che sia tutt'altro che senza fini di lucro, non fosse altro per i precedenti del fondatore. Attenti! secondo me il vostro contributo finanzia un'associazione i cui obiettivi sono tutt'altro che quelli dichiarati! Quanti giovani sono effettivamente usciti dalla droga con questa esperienza? Perchè si resta per anni legati a questa struttura? Quali altri metodi terapeutici vengono usati? Pretendete queste risposte prima di impegnarvi.

  7. vanessa

    ho letto l articolo e tutte le risposte, io purtroppo abito a bedizzole, dove si trova questo centro di recupero, all interno del maneggio LA CACCIA, gestito da gianni bonomelli e salvatore ligresti, una vera e propria associazione a delinquere, questi ragazzi stanno depredando il paese, con continui furti in appartamento, con scasso o meno, io spero che questo centro chiuda del tutto.

  8. nonno Bruno

    nonno bruno di Giacomo, Belluno oggi 24 dicembre "vigilia di natale" non è la prima volta ho dato il mio piccolo contributi (20 euro) a questa coperativa di solidarietà, L' approccio è stato formalizzato con il solito sistema, prima la firma e poi la richieta di un contributo,la novità stà nel fatto che questa volta la richiesta di contributo è avvenuta in 3 fasi : prima fase Firma – seconda fase ,la mia offerta spontanea (10 euro) – senza ricevuta – terza fase richiesta di ulteriori 10 euro, condizione indispensabile per avere la ricevuta,——–
    praticamente per un offerta sotto i 20 euro niente ricevuta…….. se possibile, chiedio chiarimenti affichè tali contributi , in toto vadano a buon fine.

  9. Fiorenzo

    Non conosco altre comunità che pratichino questa forma di raccolta fondi; e CIÒ non mi piace: è una QUESTUA MASCHERATA che, in quanto tale, NON ha nulla di rieducativo per le persone che la praticano.
    Io vivo a Venezia; passo per Campo S. Geremia quotidianamente; quotidianamente sono là tre o quattro ragazze/i, per giorni e giorni; il metodo di approccio è SISTEMATICO (tutti allo stesso modo: chiaro che C'È UNA SCUOLA e …spontaneità zero). Si rivolgono SOLO AGLI STRANIERI, rompendo il ghiaccio con la battuta da copione, sempre sempre la stessa: "DO YOU SPEAK ENGLISH?"/ SPRECHEN SIE DEUTSCH?/ …e via.
    Poi NON chiedono DIRETTAMENTE un'offerta ma chiedono una firma contro la droga (assoluto NON SENSO e presa in giro dell'interlocutore); solo DOPO LA FIRMA – per testare la tua coerenza – chiedono un offerta. Concludo: pare una battuta di caccia! Tra un colpo e l'altro "i cacciatori" fumano, ridono, si svagano: proprio tutto quel che serve per alimentare FASTIDIO E PREGIUDIZI da parte di chi li vede ogni santo giorno.

    • sabrina

      Assolutamente vero! hanno pure un atteggiamento strafottente!!
      e purtroppo chi ci casca molto facilmente sono i pensionati!

      • albyok

        Più che cascarci, forse hanno paura, perché i metodi di questi tizi non sono molto concilianti.

        • io sono stato in questa comunita ma dopo 6 mesi sono venuto via quello che ho visto non mi piaceva intimorivano la gente per farsi pagare e quando sono voluto venire via loro non volevano!!

  10. cavioni Aldo

    IO nieri 20-11-2011 a Cannobbio (VB) sono stato avvicinato da una signorina che si chiama ( almeno cosi diceva di chiamarsi come era anche scritto sul cartellino) Valeria Sabini la quale a fronte di una firma contro la droga mi chiedeva un contributo che io ho dato ( 10 euro).
    Mi piacerebbe capire se questa persona agiva, come diceva , per conto della comunità Lautari rilasciandomi anche una ricevuta intestata Lautari onlus. Se fosse tutto vero sarei proprio felice di aver dato il mio piccolo contributo, il sospetto alcune volte viene specialmente per l'atteggiamento un po troppo spavaldo nel avvicinarsi da parte di queste persone che ti chiedono i soldi.
    Saluti Aldo

    • Valeria

      Sig. Aldo sono io Valeria sabini adesso sono tre anni che sono uscita dalla comunità e sto bene sto con un bravissimo ragazzo e sono diventata mamma da quattro mesi! Anche se purtroppo non me la ricordo la volevo ringraziare per essersi fermato ed ascoltato comunque si quei soldi sono andati per la comunità!

  11. Salve, ho letto questo articolo e mi pare molto ben fatto, anche i commenti sono molto interessanti ma piuttosto che generare una bagarre fra prolautari e antilautari, concentrerei le informazioni per completare l'articolo, senza esprimere giudizi personali ma dando alle fonti e alla efficacia delle informazioni il compito di fare chiarezza.

  12. chiara ex lautari99

    io penso che per uscirne devi essere tu il protagonista ci puo essere lautari exodus ma se non ci si mette la voglia di cambiare sei fottuto

  13. tonino

    Spero solo che coloro che esprimono commenti negativi si sbaglino, e coloro che esprimono commenti positivi siano testimoni veri.

  14. ROBERTO

    mi chiamo roby ho vissuto ,e dico vissuto 8 anni della mia vita alla lautari con momenti difficili e momenti belli e sereni ,cose che non provavo da tempo,mi fa molto dispiacere le cose negative che ho lettto riguardo alla comunita . il mio commento è uno solo ,visitate la comunita e vi toglierete tutti i dubbi di dove vanno tutte le offerte delle persone sono sicuro che cambierete idea,io ora sto bene sono 3anni e mezzo che sono fuori dalla comunita sono una persona nuova dico un ultima cosa,grazie gianni e a tutti quelli che mi anno aiutato ha riscoprire la vita.grazie lautari,e un consiglio a tutti i ragazzi della lautari tenete duro e non molleate alla prima difficoltà ( MAI MULà ).E COME DICE VASCO, LA VITA è BELLA BELLA èMEGLIO VIVERLA. CIAO HA TUTTI ……ROBY.

  15. LUCA

    VISTO CHE SI VUOLE PARLARE A VOCE ALTA ALZIAMO IL TONO. iO NON HO ANCORA UN GIUDIZIO DA ESPRIMERE ANCHE SE CHIEDENDO INFORMAZIONI APPROFONDITE E ANCHE AIUTO SONO STATO IGNORATO SE NON PEGGIO ANCHE PERCHè C'ERANO DAVANTI AL SUPERMERCATO (GUARDACASO LE LOCAZIONI) PERONE SENZA PROBLEMI MA CON IL BORSELLLINO PIù PIENO CON LA VOGLIA DI PULIRSI LA COSCIENZA. i RAGAZI A CUI MI SONO RIVOLTO ERANO ASSOLUTAMENTE NON ABILI O INDIFFERENTI A DARE INFORMMAZIONI, PER POI NON PARLARE DEI COMENTI CHE SI SENTONO SE CI SI TROVA A SOSTARE VICINO A UNO DEI TAVOLINI E CE NE SAREBBE DA PARLARE PER ORE VISTO CHE è DIVERSO TEMPO CHE MI INTERESSO DI QUESTA ONLUS DI CUI TRA L'ALTRO è UN MISTERO SAPERE QUALE PERCENTUALE DEL RICAVATO SARà REINVESTITO PER AIUTARE QUALCUNO| aSPETTO UN INVITO SE VERAMENTE POTESSI PASSARE LIBERANDOMI DA VIZI DEGLI ANNI FAVOLOSI COME DICEVA L'AMICO SOPRA-

  16. ANDREA

    BE IO LEGGO SEMPRE UN MARE DI CAZZATE,,PIU KE CAZZATE SONO PAROLE DI PERSONE IGNORANTI,,QUELLE KE GIUDICANO A PRIORI SENZA SAPERE!!!IO MI KIAMO ANDREA E HO FATTO 4 ANNI ALLA LAUTARI,,,E SONO STATI GLI ANNI PIU BELLIO DELLA MIA VITA,,,HO CONOSCIUTO PERSONE IN GAMBA CON I CONTROCOGLIONI KA SI SPACCANO PER AIUTARE COSTANTEMENTE I RAGAZZI,,E NESSUNO SI SENTE SKIAVO A PRENDERE SOLDI IN GIRO,,,,MA NON E SOLO QUELLO DEI SOLDI IL DISCORSO E MOLTO PIU COMPLESSO,,,FIDATEVI,,AH COMUNQUE IO SONO ANNI KE STO BENE ED HO UNA VITA REGOLARE GRAZIE ALLA LAUTARI,,,,,,

  17. g.e.n,

    io ci sono stato 5 anni….tu non sai quello che dici…prova a parlare con qualche ragazzo che da li e uscito bene forse soddisferai qualche tua curiosita ciao ciao…….aaaaa io adesso sto bene.

  18. Ivo

    400 commenti sui Lautari con info, critiche e altro sul blog di chiarafuori@tiscali.it

  19. franco

    io ho un cognato che è assessore in comune,un fratello che ha una ditta con 20 operai ,la cognata di mia sorella che è la stilista di una marca nota mio marito è un dipendente e poi ……. con questo non vuole dire che siamo tutti mafiosi o mangiamo sulla testa degli altri,ma difendo la lautari perchè per me lavora bene con i ragazzi e con le famigle di questi non solo dentro ma seguendoli anche fuori quando si reiseriscono nella società .Franco

  20. Ale

    Purtroppo è da parecchio che mi interesso di questa associazione, e non è la prima volta che mi imbatto in commenti scritti dalla madre di un'ospite di una delle loro comunità. E dato che ciò avviene con scarti temporali che vanno dal 2002 ad oggi, il mio essere sospettoso sente puzza di bruciato. Soprattutto dopo aver visto gli strani legami che ruotano intorno ai Lautari. I fatti inseriti dall'autore del blog sono alcuni di questi, ma ce ne sarebbero altri. Il figlio di Bonomelli fa il fantino, e monta un cavallo di prorietà di San Patrignano. La nuora di Bonomelli, anche lei fantina, proviene da una famiglia facoltosa e "potente" (cercate voi…). I Lautari, vedono, tra i sovvenzionatori, alcuni importanti esponenti della maggioranza di Governo… Beh, a me qualche dubbio rimane.

    Grazie.

  21. nevia

    ho mia figlia alla lautari,l'ho vista rinascere,come l'avevo vista consumarsi distruggersi sia fisicamente che psicologicamente ,non mi ha mai detto che per forza doveva portare a casa una tassa,ma semplicemente quello che raccoglievano,quando la vado a trovare mi racconta tante cose ,intime o condivise con gli altri

    • Grazie della testimonianza. Infatti ho letto anche da altre parti commenti non negativi (come ho scritto), ma personalmente penso che, anche se alla fine il risultato è buono, è impossibile tralasciare che si approfitta di persone che hanno dei problemi. Portare a casa tutto quello che raccoglievano è praticamente una tassa. Sono comunque contento per sua figlia, ma spero che apprezzi il tentativo di pulire COMPLETAMENTE questo tipo di aiuto.

  22. O_O Mi cogli totalmente impreparato, non ne sapevo niente sinceramente. Anche io mi sono sempre rifiutato di mettere quell’inutile firma, quando incontravo uno di quei banchetti in giro per la città, ma non avrei mai immaginato che ci fosse tutto questo dietro. In effetti meriterebbe un approfondimento da chi ha i mezzi per andare più a fondo… brrr.

Rispondi